Perché la ‘cultura digitale’ è importante Dic26

Tags

Articoli Correlati

Condividi

Perché la ‘cultura digitale’ è importante

La cultura digitale è un insieme di conoscenze e competenze sviluppate grazie alle nuove tecnologie, diffusa e fruita attraverso il Web.

Quest’ultimo ha modificato profondamente tutte le abitudini di vita e quindi anche i modi e i tempi con cui si fruiscono prodotti culturali. Con l’utilizzo di prodotti digitali nasce una nuova tipologia di cultura, basata su un approccio diverso e sempre connesso alle informazioni e alle altre persone.

Avere una cultura digitale significa conoscere questo mondo e sapersi muovere al suo interno. Visto che sempre maggiori ambiti della vita quotidiana e dell’interazione fra persone si sono spostati online, avere una buona cultura digitale è sempre più importante.

Come sviluppare una buona cultura digitale

Il concetto stesso di cultura è così vasto da poter contenere moltissime sfumature. Sviluppare una buona cultura digitale può quindi assumere significati diversi a seconda del contesto. In genere con cultura digitale si intende la capacità di comprendere il mondo online ed utilizzarne in modo proficuo le diverse potenzialità. Per sviluppare queste conoscenze è importante utilizzare questi strumenti in modo critico e cercando di comprendere il funzionamento e le motivazioni.

Visto che il mondo delle IT è in rapidissima evoluzione, la cultura digitale diventa obsoleta molto in fretta. Per essere sempre “digitalmente colti” è quindi necessario tenersi sempre aggiornati sulle ultime novità. In un mondo in cui molte applicazioni possono guadagnare milioni di utenti a livello globale per essere completamente dimenticate pochi mesi dopo, in cui il progresso tecnologico presenta sempre nuove sfide e nuove opportunità, maturare una buona cultura digitale è un processo che non si conclude mai ma si raffina costantemente.

Cultura digitale e digital divide

Vista la rapida e continua evoluzione del Web, la cultura digitale dev’essere per forza di cose dinamica e in costante aggiornamento. Chi non possiede le basi di queste conoscenze o non è aggiornato è vittima del cosiddetto digital divide. Così si intende infatti la differenza fra chi ha accesso ad internet e sa utilizzarne gli strumenti e chi non può, non vuole farlo o non può permetterselo a livello economico.