Attenzione alle garanzie finanziarie Lug23

Tags

Articoli Correlati

Condividi

Attenzione alle garanzie finanziarie

Nel mercato delle garanzie finanziarie sono state riscontrate varie criticità: in alcuni casi, fideiussioni e polizze assicurative fideiussorie sono state emesse da soggetti non legittimati a farlo o si sono successivamente rivelate false; in altri, sono state emesse da soggetti formalmente legittimati ma che, al momento dell’escussione, si sono rivelati insolventi; in altri ancora, è stato difficile o impossibile escutere le garanzie perché il garante ha fatto valere clausole contrattuali ambigue.

La Banca d’Italia, insieme a IVASS, ANAC e AGCM, ha predisposto un documento con i suggerimenti che le amministrazioni pubbliche possono seguire per ridurre il rischio di accettare garanzie finanziarie non valide.

Un’attenta attività di controllo prima di accettare garanzie, svolta dalle Pubbliche Amministrazioni seguendo i suggerimenti formulati dalle Autorità, può evitare di perderne la protezione o di incorrere in contenziosi e contestazioni.

Vari i suggerimenti forniti: come accertare se la garanzia è rilasciata da un soggetto legittimato, le modalità per capire se la garanzia prospettata è falsa, le verifiche che è opportuno svolgere sulla solidità finanziaria del garante, la conformità delle condizioni contrattuali a quanto previsto dalla normativa e/o dal bando di gara.

Questi suggerimenti sono utili anche per i privati che richiedono il rilascio di garanzie a beneficio della pubblica amministrazione o di altri privati. In particolare, chi deve acquistare un immobile da costruire è bene che si accerti, con le modalità suggerite nel documento, che la garanzia fideiussoria spettante per l’eventuale restituzione dell’anticipo versato sia rilasciata solo da banche, compagnie di assicurazione o intermediari finanziari iscritti nell’albo previsto dall’art. 106 del T.U. bancario.

Si ricorda inoltre che è perseguibile penalmente chi propone, a titolo di mediazione o simile, garanzie emesse da soggetti non abilitati.

***

Le informazioni pubblicate sul sito della Banca d’Italia, costantemente aggiornate, permettono di risolvere gran parte delle questioni relative al rilascio di garanzie finanziarie.

La Banca d’Italia non fornisce pertanto risposta alle richieste relative a notizie, conferme di iscrizione o chiarimenti in genere che trovano soluzione nelle informazioni pubblicate.

Le segnalazioni e gli esposti pervenuti relativi ad abusi o comportamenti scorretti di intermediari iscritti negli elenchi tenuti dalla Banca d’Italia vengono acquisiti per le iniziative conseguenti. In presenza di adeguati riscontri, anche nell’attesa di definire le azioni amministrative necessarie, gli intermediari in questione vengono indicati nelle liste di anomalia citate nel documento.

European Brokers srl offre un servizio di controllo sulla veridicità delle polizze. Ha strutturato all’interno della propria Unit Bond una gamma di servizi che rientrano in un unico progetto denominato
CHECKPOLICY. L’intento è quello di mettere a disposizione delle Pubbliche Amministrazioni una consulenza assicurativa a tutto tondo supportata e agevolata dall’utilizzo di un sistema informativo dedicato. I nostri clienti oltre ad avere un consulente a loro disposizione potranno consultare e visualizzare il dettaglio e l’andamento delle polizze fideiussorie, avere le scadenze sempre sotto controllo e l’archivio digitale delle comunicazioni.

Per informazioni scrivere a info@checkpolicy.it

Fonte: Banca d’Italia