La pittura inglese verso la modernità

Promossa dalla Fondazione Roma, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma, e organizzata dalla Fondazione Roma-Arte-Musei, partner assicurativo European Brokers Assicurazioni la mostra Hogarth, Reynolds, Turner. Pittura inglese verso la modernità sarà ospitata presso il Museo Fondazione Roma, nella sede di Palazzo Sciarra dal 15 aprile al 20 luglio 2014.

Pittura IngleseNessuna mostra in Italia ha mai affrontato in tempi recenti e nella sua globalità lo straordinario sviluppo della pittura britannica del Settecento, che ha anticipato temi, stili e tecniche divenute in seguito paradigmi della modernità. La mostra intende dunque mettere a fuoco il contesto anglosassone quando la crescita dell’autorevolezza artistica si accompagnava alla conquista di un’egemonia della Nazione sul piano storico-politico ed economico.

Il percorso di mostra si articola in sette sezioni e propone una selezione di quasi 100 capolavori dei più significativi pittori anglosassoni, con l’obiettivo di far riscoprire i generi della ritrattistica e della pittura di paesaggio, che hanno da sempre connotato l’arte inglese. Si potranno ammirare artisti come Hogarth, Fuseli, Reynolds, Gainsborough, Wright of Derby, Stubbs, Constable e Turner, che offriranno nel loro insieme uno spaccato del tutto originale del Settecento e dei primi decenni dell’Ottocento britannico. L’esposizione, curata da Carolina Brook e Valter Curzi, intende offrire al pubblico una visione d’insieme dello sviluppo artistico e sociale, che si definì nel XVIII secolo di pari passo con l’egemonia conquistata dalla Gran Bretagna sul piano storico – politico ed economico.

A tal fine è stato riunito un corpus di oltre cento opere, provenienti dalle più prestigiose istituzioni museali quali il British Museum, la Tate Britain, il Victoria & Albert Museum, la Royal Academy, la National Portrait Gallery, il Museum of London, la Galleria degli Uffizi alle quali si unisce il nucleo di opere provenienti dall’importante raccolta americana dello Yale Centre for British Art.

European Brokers specialista nel settore Fine Art è stato scelto come broker di fiducia per di individuare, valutare e gestire tutti i rischi che possono minacciare il patrimonio artistico del cliente e per fornire una copertura all’altezza della situazione.