IVASS e l’RCA a distanza: un nuovo passo verso la dematerializzazione

IVASS – Provvedimento n. 41 del 22 Dicembre 2015

Dopo una preannunciata necessità di digitalizzare il mondo assicurativo, e in primis il ramo auto, è stato fatto un altro passo verso la dematerializzazione. L’attenzione dell’IVASS questa volta si è focalizzata sulla procedura di emissione delle coperture RCA. L’intento è stato quello di affrancare la consegna del contratto al cliente dalla costrizione materiale e passare il testimone alla documentazione elettronica mandando definitivamente in pensione il cartaceo. Dunque, con il provvedimento dell’IVASS si respira finalmente aria di rinnovamento!

In dettaglio: il provvedimento n 41 del 22 Dicembre 2015 modifica il comma 5 dell’articolo 10 del regolamento ISVAP (n. 34 del 19 marzo 2010) e introduce la possibilità di inviare al cliente la polizza RCA anche in formato digitale a mezzo posta elettronica, qualora il cliente stesso abbia manifestato il proprio consenso a questa modalità di ricezione.

La modifica prevede l’abolizione del comma 5, che recita: «Nel caso di stipulazione di contratti di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, la trasmissione del certificato di assicurazione, del contrassegno e della carta verde avviene in ogni caso su supporto cartaceo, tramite posta, nei termini di cui all’articolo 11 del Regolamento ISVAP n. 13 del 6 febbraio 2008». La sostituzione preve l’introduzione del nuovo assunto: «Nel caso di stipulazione di contratti di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, la trasmissione del certificato di assicurazione avviene su supporto cartaceo tramite posta o, ove il contraente abbia manifestato il consenso ai sensi del comma 2, su supporto durevole, anche tramite posta elettronica, nei termini di cui all’art. 11 del Regolamento ISVAP n. 13 del 6 febbraio 2008. La trasmissione della carta verde avviene su supporto cartaceo».

Il percorso verso la digitalizzazione e la dematerializzazione è ormai avviato, attendiamo un rinnovamento completo nella procedura di emissione, consegna e restituzione delle polizze e dei flussi di produzione che provvedimenti come questi non fanno altro che sostenere e incentivare. European Brokers, azienda giovane e dinamica, non può che accogliere positivamente questi provvedimenti e introdurli nel suo processo di produzione aziendale e nei flussi operativi dei suoi sistemi informativi, cercando di perseguire e diffondere la cultura dell’innovazione.

IVASS provvedimento n 41 del 22 Dicembre 2015